Category: Templari

HUGUES DE PAYNS O UGO PEANO?

peano 2Hugues de Payns nacque molto probabilmente in Piemonte, a Mondovì tra il 1078 ed il 1082. Forse apparteneva ad una famiglia di piccoli proprietari terrieri, quindi era libero, cioè svincolato da qualsiasi rapporto feudale, e piuttosto colto per l’epoca, dato che sapeva scrivere (come risulta dai documenti da lui sottoscritti che ci sono pervenuti), fatto singolare in un periodo in cui l’analfabetismo interessava oltre il 95% della popolazione, nobili compresi (persino qualche monarca era analfabeta), fatta eccezione per gli uomini di legge, gli operatori di cultura (quei pochi che c’erano) e gli ecclesiastici. Si può affermare pertanto che il Payns – non appartenendo Read more

CRISTOFORO COLOMBO ERA UN TEMPLARE?

colombo templareMilano (dal Corriere della Sera del 20 novembre 2005, pag. 41) – Chissà come reagirebbe Paolo Emilio Taviani che a Cristoforo Colombo dedicò tomi ponderosi riuscendo persino a bloccare l’iter del suo processo di canonizzazione (“di lui si può dire tutto – sosteneva – tranne che fosse un santo”) del quale in occasione delle celebrazioni colombiane il network di Odeon Tv trasmette una sua lunga conversazione postuma e inedita. Chissà come reagirebbe l’uomo politico genovese defunto quattro anni fa, alla lettura di un libro che smantella la monumentale biografia da lui dedicata al suo illustre concittadino. Il libro in questione si intitola “Cristoforo Colombo l’ultimo dei Read more

IL FUTURO DEI TEMPLARI NEL TERZO MILLENNIO

guenna-enigmaPozzolo Formigaro (AL) – Conferenza sui Templari del giornalista e storico alessandrino Andrea Guenna, che presentava anche il suo libro “L’Enigma dei Nove Castelli”, venerdì 27 marzo 2009 nella sala medioevale del castello di Pozzolo Formigaro in provincia di Alessandria. Dopo aver ripercorso in modo circostanziato la storia dei Templari, Andrea Guenna ha ribadito che i Templari di oggi e di domani non rinnegheranno mai la loro “promessa di fedeltà al Papa ed alla Chiesa Cattolica Romana”. Gli altri, quelli che vantano patenti di legittimità o, peggio, discendenze dirette da Jacques de Molay (impossibili in quanto l’Ordine Read more

CHI SIAMO E COSA VOGLIAMO

templari stampaAlessandria (Segreteria Generale) – Il rinato Sovrano Militare Ordine del Tempio è un ordine cavalleresco inziatico che ha come fine la difesa della verità e della cristianità. Lavora nel mondo contemporaneo attraverso opere di carità, di assistenza, ma anche di difesa dei valori cristiani e dei cristiani, e per la loro riunificazione sotto la stessa Chiesa. I Cavalieri del Sovrano Militare Ordine del Tempio (Templari) hanno rispetto per le altre religioni solo in un contesto di reciprocità.
Read more

MARIANINI E IL NUOVO ORDINE TEMPLARE

guenna e marianinidi Andrea Guenna (26.01.09)
Vicoforte (CN) – Domenica 25 gennaio 2009 è spirato Gianluigi Marianini, il lord Brummel piemontese che ha conquistato la ribalta negli anni ’50 trionfando a “Lascia o Raddoppia?”, la trasmissione condotta dall’allora poco più che trentenne Mike Bongiorno, trasmissione che ha lanciato la TV in Italia. Il professor Gianluigi Marianini aveva tre lauree: Giurisprudenza, Diritto Canonico e Filosofia ma, a parte una piccola parentesi nell’immediato secondo dopoguerra, non ha mai insegnato. Di famiglia benestante, ha sempre lavorato per lo più gratis ed amava ripetere: “Vivo libero e alla giornata, seguendo interessi puramente ideali”. Donna Ornella, la moglie, mi ha detto che poco prima di esalare l’ultimo respiro ha sorriso. Anche in punto di morte era sereno, ma anche ironico come è Read more

IL NOSTRO STATUTO

bauceant

Sovrano Militare Ordine del Tempio

Poveri Cavalieri di Cristo e del Tempio di Salomone

STATUTO

Art. 1.   È costituita con sede in Via Savonarola 74, 15121 Alessandria, Italia, l’associazione denominata Sovrano Militare Ordine del Tempio – Poveri Cavalieri di Cristo e del Tempio di Salomone, successivamente denominata SMOT.

Read more

IL NOSTRO POTERE

bauceant

Sovrano Militare Ordine del Tempio

Poveri Cavalieri di Cristo e del Tempio di Salomone

Bolla pontificia OMNE DATUM OPTIMUM 29 Marzo 1139 in Laterano

tavola rotondaInnocenzo vescovo, servo dei servi di Dio. Al diletto figlio Roberto, maestro dell’ordine religioso del Tempio che si trova a Gerusalemme, e ai suoi seguaci e fratelli, sia a quelli attuali che quelli futuri. Ogni ricompensa ottima e ogni bene perfetto viene dall’alto, discendendo dal Padre della Luce, presso il quale non vi è nessun cambiamento e nessuna vicissitudine che possano passare in secondo piano. Con sollecitudine, diletti figli nel Signore, lodiamo Dio onnipotente per voi e per conto vostro, giacché il vostro ordine religioso e la vostra veneranda istituzione è conosciuta in tutto il mondo. Anche se, Read more

LA GUERRA GIUSTA

globocratiAlessandria (Segreteria Generale) – L’espansione fasulla e manipolata del settore finanziario mondiale ha generato immensi danni alle piccole e medie imprese, e a intere economie nazionali che devono fare i conti con la crescente disoccupazione. Dove, per ogni contratto, c’erano due o tre operazioni finanziarie, oggi ce ne sono venti. Qui da noi, nel mondo occidentale, siamo in recessione e nel terzo Mondo si muore letteralmente di fame. Secondo il rapporto Unicef del 2011 ogni anno 11 milioni di bambini muoiono per cause facilmente prevenibili, 200 milioni sono affetti da rachitismo per Read more

PRECISAZIONE DELLA SEGRETERIA DI STATO SUGLI ORDINI EQUESTRI

stemma vaticanoCittà del Vaticano, 16 ottobre 2012 (VIS) – La Segreteria di Stato, a seguito di frequenti richieste di informazioni in merito all’atteggiamento della Santa Sede nei confronti degli Ordini Equestri dedicati a Santi o aventi intitolazioni sacre, ritiene opportuno ribadire quanto già pubblicato in passato:
Oltre ai propri Ordini Equestri (Ordine Supremo del Cristo, Ordine dello Speron d’Oro, Ordine Piano, Ordine di San Gregorio Magno e Ordine di San Silvestro Papa), la Santa Sede riconosce e tutela soltanto il Sovrano Militare Ordine di Malta —ovvero Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme, di Rodi e di Malta— e l’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, e non intende innovare in merito.
Tutti gli altri Ordini —di nuova istituzione o fatti derivare da quelli medievali—non sono riconosciuti dalla Santa Sede, non potendosi questa far garante della loro legittimità storica e giuridica, delle loro finalità e dei loro sistemi organizzativi.
Ad evitare equivoci purtroppo possibili, anche a causa del rilascio illecito di documenti e dell’uso indebito di luoghi sacri, e ad impedire la continuazione di abusi che poi risultano a danno di molte persone in buona fede, la Santa Sede conferma di non attribuire alcun valore ai diplomi cavallereschi e alle relative insegne che siano rilasciati dai sodalizi non riconosciuti e di non ritenere appropriato l’uso delle chiese e cappelle per le cosiddette “cerimonie di investitura”.

I MAESTRI GENERALI

Antico Ordine 1118/9-1314 – Nuovo Ordine dal 1983

ELENCO E BREVE BIOGRAFIA

peanopeano1. Hugues De Payens o Payns (Ugo Peano da Mondovì? 1070 c.a. – 1136; raffigurato nella stampa a colori qui a fianco). Fu Maestro Generale dell’Ordine dal 1118 al 1136. Per alcuni era originario dell’Ardèche, per altri della Champagne, ma da studi recenti sembra che si chiamasse Ugo Peano e fosse originario della frazione di Breolungi, attuale borgo di Breo di Mondovì, che, all’epoca dei fatti, era il centro principale della contea alto-medievale di Bredolungo, citata nei documenti come “Comitatus Bredulensis” e infeudata al vescovo di Asti (in basso a sinistra la probabile casa natale del Peano in Via Beccaria, ritratta in una foto di molti anni fa). Durante la prima crociata Peano fece conoscenza del conte Hugues de Champagne che lo seguì in un pellegrinaggio a Gerusalemme nel 1104. Ritornò in Terrasanta nel 1114 con altri cavalieri e con loro diede vita al primo nucleo di cavalieri per la custodia dei luoghi del Santo Sepolcro e del tempio di Gerusalemme. Read more